I buoni ristoranti che aiutano i senza tetto a Napoli.

Pubblicato da & nella categoria News.

Cornetti e brioches per gli Amici di Strada

Cornetti e brioches per gli Amici di Strada

Pare che un italiano su dieci faccia volontariato in maniera più o meno costante: non osiamo neanche immaginare come sarebbe ridotto questo Paese senza la generosità di questo esercito dal cuore buono.
Oggi vogliamo raccontarvi una di queste storie, una che ha a che fare con il cibo che, va sempre ricordato, in Italia viene sprecato per oltre il 30%.
A Napoli, ogni lunedì sera, i volontari degli “Amici di strada” si riuniscono nella canonica della chiesetta di Villanova e confezionano tra i 160 e i 180 sacchetti da portare ai tanti senza tetto in alcuni quartieri della città. Acqua minerale, frutta, panino, primo, dolce: a ora di cena ci si carica tutto in motorino, più raramente in auto, e si finisce quando l’ultimo sacchetto è stato consegnato, sempre con un sorriso. Altri gruppi si occupano di servire altri quartieri il lunedì e così ogni sera, rendendo meno difficile la vita di questi bisognosi. Un pasto caldo, a volte una coperta o una paio di scarpe possono salvare la vita.
Il cibo degli “Amici di Strada” viene donato / confezionato da famiglie e da alcuni esercenti napoletani che supportano l’iniziativa. Vogliamo qui nominarli, vincendo la loro ritrosia a comparire perché, come ci hanno detto, “il vero volontariato si fa in anonimato”.
Hachè, a pochi passi dal Castel dell’Ovo e il Miracolo dei Pesci a Largo Sermoneta offrono i primi, mentre il Caffè dei Lombardi al Centro Storico e Intenso Fusion bar a Posillipo offrono cornetti e brioches.
Ci sembra giusto farlo, per ringraziare loro e chi come loro fa lo stesso in altre città d’Italia, sperando che chi ci legge voglia premiare questo impegno e scelga di provare gli ottimi prodotti di questi umili benefattori. Costruire un mondo più giusto, dove il cibo sia davvero “buono” è uno degli obiettivi di UCMed e l’augurio che facciamo a voi tutti.

I commenti sono chiusi.